Come dipingere i radiatori di casa?


Dipingere i radiatori non è affatto come alcuni altri lavori di pittura domestica. Semplicemente non equivale a dipingere muri, battiscopa o persino porte: c’è molto di più. Nel momento in cui scegli di dipingere il radiatore, dovresti progettare con cautela per assicurarti di non rovinare il lavoro.

Nella remota possibilità che si mescoli questo lavoro di pittura, si potrebbe finire con un radiatore che ha un mucchio di bolle d’aria dall’aspetto orribile e potrebbe anche essere necessario svolgere un sacco di lavoro extra per correggere l’errore.

In questo articolo, esamineremo passo passo le istruzioni sul metodo più efficace per dipingere il radiatore nel modo più ideale. Daremo uno sguardo a come un pittore professionista dovrebbe dipingere i radiatori e quali cose deve considerare.

Perché è necessario dipingere i radiatori?

Le persone hanno bisogno di dipingere i loro radiatori perché non hanno alcun desiderio di spendere un sacco di soldi per un altro radiatore, ancora. I nuovi radiatori Chrome possono essere molto costosi e in seguito devono considerare il costo dell’introduzione del framework e gli eventuali costi di trasporto inclusi. Ecco perché scelgono principalmente di dipingere i loro radiatori.

I vecchi termosifoni possono avere un nuovo aspetto di esistenza con un lavoro di verniciatura, ed è sorprendente quanto possano apparire perfetti e lucenti. Un professionista può trasformare la verniciatura del radiatore in un compito e renderlo divertente esplorando diverse strade per quanto riguarda i colori. sorprendente il modo in cui sono!

Ma prima di imparare a dipingere i radiatori, devi conoscere i tipi di radiatori.

TIPI DI RADIATORI

Radiatori a bordo di livello e termoconvettori I radiatori

monoscheda a livello schiacciato in acciaio sono stati i principali tipi di radiatori da installare nelle case moderne. Erano molto allineati contro il muro e davano un calore brillante per così dire. Erano termosifoni molto grandi e occupavano un sacco di spazio sulla parete.

Danno un sacco di calore, ma allo stesso modo occupano molto spazio, distanziandosi dal muro fino a 5 pollici.

Radiatori compatti

Ci sono lievi variazioni rispetto ai radiatori standard, che in generale avranno un aspetto un po ‘più moderno. Questi sono chiamati radiatori compatti. Hanno griglie sulla parte superiore e pannelli terminali per nascondere i convettori all’interno del radiatore. Allo stesso modo, in generale, si siederanno sul muro piatto, quindi alcuni gruppi si inclinano verso di loro rispetto agli altri. Possono comunque accumulare polvere all’interno che può essere difficile da pulire.

Portasciugamani

Queste sono le tendenze avanzate nei nuovi bagni e servizi igienici in questi giorni. Allo stesso modo, alcuni acquirenti li hanno introdotti nelle cucine. Possono sembrare decenti, ma considerarli scaldasalviette. Non emettono molto calore e bisogna fare attenzione mentre li raccolgono in un altro bagno.

Designer Radiators

Un altro modello avanzato in questi giorni è quello di avere la creazione di acciaio folle dall’aspetto più recente piuttosto che i normali radiatori convenzionali. Questi possono sembrare brillanti, ma a poco a poco è necessario prestare attenzione quando li si sceglie come fonte di calore principale. Non emettono molto calore, in contrasto con un radiatore misurato comparativo.

Radiatori a bassa temperatura superficiale

Dove ci sono problemi di salute e sicurezza, ad esempio, in una casa di cura per anziani o in un asilo nido per bambini piccoli, è disponibile un tipo straordinario di radiatore. Questi radiatori sono tiepidi al tatto all’esterno, ma il radiatore interno diventa effettivamente caldo come un radiatore standard.

Riscaldatori d’aria del convettore

Questi non sono molto importanti, tuttavia rientrano in un’altra specialità alla ricerca di chi ha spazio limitato.

Supponiamo, ad esempio, di avere un’enorme cucina con dispense e piani di lavoro dappertutto e di non avere un posto dove mettere un termosifone. Questi possono essere inseriti sotto un piano di lavoro nel kickspace dell’unità.

Non sei limitato al montaggio di questi convettori sotto il kickspace, puoi anche ottenere un modello da montare su un ingresso, chiamato riscaldatore highline, e uno da montare sul muro più in basso, chiamato radiatore low-line.

Cose da fare prima di dipingere?

Stai pensando di afferrare il pennello e iniziare a dipingere? Aspetta un secondo!

Dovrai fare due o tre disposizioni di base prima di iniziare. Preferiresti non commettere errori costosi per i tuoi clienti ora, ad esempio, scegliendo la vernice oi pennelli sbagliati. Prima di iniziare a dipingere il radiatore dovrai assicurarti che sia freddo e che non si accenda durante il processo di verniciatura.

È importante isolare il radiatore e tenerlo spento finché la vernice non si è asciugata. Idealmente, dovrai dipingere il radiatore mentre è fuori dal muro, in quanto semplifica l’intera interazione. Rimuovere il radiatore dalla parete è un’operazione molto semplice e si aspetta semplicemente che tu sollevi il radiatore dai perni e lo allontani dalla parete.

Dovresti investire un po ‘di energia per pulire il radiatore e assicurarti di rimuovere lo sporco oi residui che si saranno accumulati nel lungo periodo. Dopo aver pulito e ripulito il radiatore e assicurato che sia perfetto e liberato dallo sporco, dovresti strofinare delicatamente il radiatore con una carta vetrata di media qualità o fine.

Il motivo per farlo è che crei una superficie ruvida in modo che la vernice abbia qualcosa su cui aderire. La carta vetrata che dovresti utilizzare è quella che ha una ruvidezza FEPA di circa P100. Allo stesso modo, le macchie di ruggine sono qualcosa di diverso a cui dovresti prestare particolare attenzione in quanto possono interferire con la vernice.

Puoi eliminare le macchie di ruggine con una spazzola ferma e un po ‘di sverniciatore. Nel momento in cui hai eliminato le macchie di ruggine, levigato il radiatore, pulito e aspirato la superficie, al momento devi pulire il radiatore con un tessuto inzuppato per eliminare eventuali piccole particelle di residuo. A quel punto pulire nuovamente il radiatore con un materiale asciutto, assicurandosi che non ci siano punti inzuppati.

Prima di iniziare a dipingere il radiatore, assicurati di posizionare alcuni fogli residui sotto il radiatore con l’obiettivo di non far cadere gocce di vernice sul pavimento. Allo stesso modo puoi utilizzare del nastro di copertura per coprire gli spazi vicino al radiatore su cui ti viene chiesto di non dipingere.

Hai bisogno di una vernice speciale per il radiatore?

Quando dipingi i termosifoni, non dovresti usare una vernice normale e normale a meno che tu non abbia applicato un fondo appropriato e stia dipingendo sul tipo corretto di radiatore.

Il problema principale con l’utilizzo della vernice standard è identificato con le temperature estremamente alte e basse di un rad. Questo fux in temperatura può debilitare questo tipo di vernice, estendendolo e contraendolo alla fine della rottura e debilitando la vernice che hai lavorato così duramente per applicare.

Ricorda che questo calore in un senso reale “cuocerà” la vernice e può causare scolorimento e una raccolta di residui e sporcizia.

Di conseguenza, è più intelligente capire quale vernice applicare a una struttura di riscaldamento per ottenere i migliori risultati. Se decidi di procedere con la normale verniciatura, assicurati di applicare una “vernice trasparente per radiatore”. È consigliato per radiatori in ghisa e acciaio. In particolare, l’utilizzo di uno speciale primer per radiatori o primer per metalli darà alla vernice una superficie appropriata su cui attaccarsi e fermerà la ruggine con le sue proprietà anticorrosive.

Non saltare questo passaggio! È la strada per la copertura a lungo termine che continua. Senza questo passaggio, il radiatore potrebbe essere incline alla ruggine e avere un completamento opaco e morto che potrebbe portare a clienti insoddisfatti. Sono disponibili varie vernici per radiatori resistenti al calore, sia come barattoli di vernice che in barattoli vaporizzati per la verniciatura a spruzzo.

Tipi di vernice da usare su un radiatore?

Prima di iniziare il tuo lavoro di verniciatura del radiatore non dovresti mai pensare di poter utilizzare le tipiche vernici ordinarie come quelle che usiamo per le nostre pareti. Queste vernici, sebbene ottime, non sono resistenti al calore, perdono la loro ombreggiatura nel lungo periodo e possono persino irradiare un odore sgradevole. Ci sono altre incredibili scelte che puoi sfogliare e tutto dipende da ciò che è ragionevole per i tuoi clienti e da ciò che possono permettersi.

Vernice per radiatori:Si consiglia vivamente di utilizzare la vernice per radiatori in particolare nella remota possibilità che si intenda dipingere il radiatore di bianco. L’utilizzo di un’altra vernice può far diventare il radiatore giallo o macchiato nel lungo periodo. Esiste un’intera gamma di vernici resistenti al calore disponibili, quindi dovresti guidare i tuoi clienti su quelle.

Vernice spray:alcuni clienti preferiscono verniciare a spruzzo il loro radiatore, ma molto probabilmente dovrai eliminare il radiatore dal muro prima di iniziare. Dipingere il radiatore in questo modo garantirà quasi un completamento pulito e senza macchia, e non ci sono gocciolamenti o fuoriuscite da stressare con questa tecnica.

Trasparente trasparente per radiatore: se ti viene chiesto di dipingere il radiatore con un’emulsione normale, dovresti usare un rivestimento trasparente per radiatore sopra. Dovresti semplicemente scegliere l’ombreggiatura che preferisci, dipingere il radiatore e successivamente applicare il rivestimento sopra. Questo darà al radiatore un rivestimento protettivo liscio.

Hai bisogno del primer?

È significativo che tu adotti la superficie del radiatore prima di dipingerlo e per questo, dovrai utilizzare uno speciale primer per radiatore. Questo passaggio è fondamentale in quanto garantirà che gli spazi scoperti e arrugginiti del radiatore siano protetti e non vengano intromessi. Preparare il radiatore ti darà anche una base incredibile per le mani di vernice e significherà che avrai un completamento regolare e decente.

Nel caso in cui trovi che il radiatore ha un paio di punti di ruggine, dovresti mettere le risorse in un primer anticorrosivo poiché questo aiuterà davvero a mantenere la ruggine dal deteriorarsi e danneggiare il radiatore. Non è necessario utilizzare un pennello stravagante per quanto riguarda l’applicazione del primer, un tipico pennello normale farà il compito.

Nella remota possibilità che tu abbia davvero bisogno di raggiungere gli spazi scomodi del radiatore, dovresti ottenere una spazzola per radiatore appositamente angolata in quanto ciò renderà più semplice dipingere quelle aree difficili da raggiungere.

Metodo efficace per dipingere il radiatore

Quando il primer è asciutto e hai fatto tutti gli accorgimenti vitali, sei finalmente pronto per dipingere il tuo radiatore. Aprire le porte e le finestre per consentire all’ambiente di essere molto ventilato prima di iniziare. Nella remota possibilità che tu scelga di dipingere con la doccia il tuo radiatore, dovrai scuotere decentemente la lattina e assicurarti di togliere il coperchio e dare alla vernice una miscela decente con un bastoncino.

Per quanto riguarda l’applicazione della vernice, dovresti dipingere il radiatore in modo simile a un muro. Per i migliori risultati, dovresti assicurarti di non applicare la vernice troppo spessa in quanto ciò può far scorrere la vernice. Inizia a dipingere il radiatore, inizia a finire e dipingi i flauti un paio alla volta. Ogni volta che hai dipinto la mano primaria dovresti ripetere il ciclo proprio accanto al radiatore fino a quando non hai dipinto tutto.

L’utilizzo di un radiatore ad angolo ti aiuterà ad arrivare alle zone più scomode, in particolare nel caso in cui tu abbia un radiatore a colonna Acova. Successivamente alla verniciatura della mano primaria, è opportuno attendere 24 ore prima di dipingere la mano successiva per assicurarsi che la mano principale si sia asciugata in modo impeccabile. Consiglia ai tuoi clienti di lasciare asciugare completamente la vernice prima di accendere il radiatore.

È sicuro dipingere i radiatori?

Per alcuni pittori, dipingere le apparecchiature per il riscaldamento può sembrare pericoloso. Comunque sia, non stressarti, non è pericoloso se segui le migliori pratiche.

Soprattutto, dovresti carteggiare il radiatore, in particolare se il radiatore è avvolto da vernice scheggiata o sbiadita. Nel caso in cui non rimuovi tutti i pezzi di vernice gratuiti, il nuovo completamento essenzialmente non reggerà. Se lo desideri, puoi utilizzare anche uno sverniciatore chimico.

Nel caso in cui il radiatore abbia una vecchia vernice che potrebbe contenere piombo, la strategia più sicura per la rimozione della vernice è con lo sverniciatore chimico. Ciò è dovuto al fatto che non rilascerà piombo nell’aria nella misura in cui verrebbe consegnato durante la levigatura.

Nel caso in cui sia necessario un rivestimento trasparente, si consiglia di utilizzare il poliuretano e la migliore finitura si ottiene con vernice spray, sia per quanto riguarda la tenacità che per l’aspetto stabile. Può essere utilizzata anche una vernice ad alta temperatura, ma non è del tutto vitale poiché la temperatura del vapore è all’interno dell’ambito di funzionamento della maggior parte delle vernici spray.

Infine, non utilizzare una doccia in lattice … non darà una finitura abbastanza resistente. A parità di condizioni, suggeriamo l’olio gloss come la scelta più ideale.

Tutto fatto!

Ogni volta che hai finito con il lavoro di dipingere il radiatore puoi finalmente sederti e rilassarti e avere fiducia che la vernice si asciughi. Rimarrai sbalordito da quanto sarà fantastico il radiatore ogni volta che si asciuga!

Il lavoro svolto sul radiatore sembrerà nuovo e ora potrebbe avere la sua influenza come un elemento magnifico nella tua storia lavorativa. Mentre la vernice si sta asciugando, potresti vedere un odore solido proveniente dal radiatore, ma non dovresti preoccuparti.

Consiglia ai proprietari di combattere eventuali odori solidi che dovrebbero tenere le finestre aperte per un po ‘di tempo fino a quando l’odore svanisce o la vernice si asciuga. Nella remota possibilità che tu stia dipingendo un portasciugamani bianco e non un radiatore standard, potresti consigliargli di lasciarlo asciugare di più poiché i bagni sono spazi umidi. Chiedi loro di tenere le finestre aperte per ulteriori informazioni se questo è il caso.